Archivi categoria: GdC 2013

Panza Grand Prix 2013: appuntamento confermato per Domenica 20 ottobre

2013 Locandina Panza Grand Prix

Travagliato come mai prima d’ora, l’edizione 2013 del Trofeo Gilles Villeneuve, alias Panza Grand Prix, dopo le vicende del settembre scorso che ne ha visto la conferma e il successivo cancellamento a soli due giorni dalla gara, viene nuovamente inserito nel calendario del GdC Championship.

La cancellazione immotivata di un evento che ormai è diventato una tradizione per la comunità panzese, non è passata inosservata. Tutti si sono chiesti come fosse possibile che una manifestazione nata e promossa da un gruppo panzese, riuscita a ottenere consensi in tutti i comuni isolani, abbia incontrato cosi tanti problemi in quello di appartenenza. Tra l’altro, tutto questo accadeva proprio nell’anno in cui la Gara del Carroccio celebrava il suo 25° anniversario.

Preso atto di questo malumore, Cristian Castaldi, in qualità di consigliere comunale, ha testardamente voluto rimediare incaricandosi di riorganizzare la manifestazione in prima persona occupandosi anche dei permessi necessari. Normalmente a carico dell’organizzazione, gli adempimenti burocratici sono stati interamente svolti dal consigliere Castaldi che, nonostante le difficoltà incontrate, è riuscito ad ottenere il permesso della Provincia e della Prefettura giusto in tempo per permettere all’organizzazione di avviare i preparativi.

La data è insolita, ma per un evento come il Trofeo Gilles Villeneuve un periodo vale l’altro. Lo storico Grand Prix che normalmente ricorre nel mese di agosto, o al massimo agli inizi di settembre, quest’anno si disputerà domenica 20 ottobre. La cornice è sempre quella della variante esterna SS ex 270 che parte dall’incrocio per Sant’Angelo e termina in prossimità del campo sportivo e le modalità restano le consuete. Fissata alle ore 15, la partenza vedrà la qualifica dei carrocci partecipanti per le fasi finali cui accederanno i 16 piloti che totalizzeranno più punti.

La vittoria nelle ultime due edizioni del Trofeo Gilles Villeneuve da parte di Claudio D’Abundo (Jordan), fanno pendere nettamente i pronostici verso la Gialla del Ciglio preparata dal maestro Aiello Catello, tuttavia, i possibili pretendenti sono quanto mai agguerriti e per D’Abundo non sarà certo una passeggiata ricevere l’ambito premio consegnato dalle mani del Sindaco Francesco Del Deo. Nell’elenco dei possibili rivali spuntano i piloti Dario Mattera, galvanizzato dalla vittoria sul circuito dell’Ischia Grand Prix e Maddalena Ciro che, svestiti i panni del rookie, e pronto per competere in un team di primo livello che gli fornirà un carroccio adeguato al suo talento. Avversari a parte, la fortuna giocherà un ruolo fondamentale per la vittoria. Storicamente il Trofeo Gilles Villeneuve premia soprattutto i piloti che partono dalle migliori corsie, per cui la sorte sarà decisiva.

Le iscrizioni sono possibili fino alle ore 20:00 di giovedì 17 ottobre presso la Cartolibreria LeDa (Panza). Successivamente ci saranno i sorteggi delle batterie di qualificazione e una breve riunione tra i partecipanti per stabilire le modalità e gli orari di raduno, nonché saranno forniti i dettagli sul circuito di gara.

Video completo Ischia GP 2013

2013-Locandina-Ischia-Grand-Prix11

Appesi i caschi al chiodo, gli storici piloti Castaldi Michele (Red Bull), Luigi Robinia (Calytto Racing) e Giovanni Iacono (Benetton) quest’anno hanno deciso di assistere la gara del carroccio da tutt’altra prospettiva.

Con la speranza che si tratti solo di un anno sabatico, nel frattempo, le assenze più pesanti del GdC Championship 2013 collaborano con l’organizzazione ricoprendo ruoli fondamentali nella direzione di gara ed è grazie al loro supporto che è stato assicurato lo svolgimento della manifestazione e la ripresa dei filmati.

Ischia GP: il GdC Championship 2013 nasce sotto il segno del Toro… cattivo

2013-Locandina-Ischia-Grand-Prix1Nonostante il meteo non fosse dei più promettenti, domenica 6 ottobre sul circuito della Super Strada nel comune di Ischia, è ripartito il GdC Championship. La lunga attesa per i carrocci è stata ampiamente ripagata da una gara che ha soddisfatto sia i partecipanti sia gli spettatori.

Non poteva che essere altrimenti sul circuito più veloce del campionato isolano di speed down, un tracciato che permette notevoli velocità di punta, senza essere mai pericoloso e garantendo alte dosi di adrenalina soprattutto per i temerari piloti di questi particolari veicoli dall’aderenza quasi nulla.

Iniziato leggermente in ritardo rispetto all’orario prefissato, i 24 piloti iscritti all’Ischia Grand Prix 2013 hanno dovuto disputare una frenetica fase di qualificazione per riuscire a rispettare i tempi e i numerosi spettatori non si saranno di certo annoiati, visto il continuo susseguirsi di partenze e arrivi.

L’anomala fase finale ridotta a sole 3 manche, è stata crudele e selettiva e dei 15 piloti qualificati, si è velocemente passati alla finale cui hanno preso parte 6 piloti. Dopo pochi metri dalla partenza, il gradino più alto del podio era già solo un miraggio per 5 dei 6 finalisti.

FinaleSorpasso

Involatosi non appena le luci del semaforo venivano spente, Dario Mattera sulla sua Bad Bull ha letteralmente lasciato sul posto tutti gli altri diventando imprendibile. Lanciati all’inseguimento, i suoi compagni di squadra Emanuele Romano e Vitaliano Polito hanno potuto ben poco per accorciare le distanze e la stessa sorte è toccata anche ai finalisti Giuseppe Guarracino, Giuseppe Impagliazzo (Team Ferrari), vincitore della passata edizione, e Claudio Di Maio (Team Jordan). Nonostante la mole del neocampione Dario Mattera, gli inseguitori scorgevano solo un puntino lontano e a metà del tracciato era ormai ben chiaro che in palio restavano solo i gradini più bassi del podio. La battaglia si è accesa solo alla feroce staccata con un capovolgimento di posizioni che ha beffato la Jordan di Claudio di Maio fino ad allora in seconda posizione. Ne approfittano Romano, Guarracino e Polito tagliando il traguardo rispettivamente al 2°, 3° e 4° posto. (Guarda il video)

1377447_626474407375859_1065400_n1383454_626472100709423_1743890931_n1380272_626475104042456_1205201316_n1380458_626474747375825_1279371760_nPodio

Competitivi sin dalle prime batterie, l’Ischia GP è stato completamente dominato dai carrocci del team Bad Bull preparati dal nostrano Adrian Newey: Giuseppe D’Abundo, che anche stavolta riesce a trovare la messa a punto perfetta. Malgrado l’assenza del torello Paolo Romeo, il team non ha perso smacco e, complice l’innesto di Vitaliano Polito, strappato alla Calytto Racing, riesce a superare brillantemente la fase di qualificazione aggiudicandosi la gara con Dario Mattera, il secondo posto di Romano Emanuele e l’ottimo piazzamento di Polito Vitaliano.

I 61 punti totalizzati dal team, anche se siamo solo alla prima tornata, suonano già come un campanello d’allarme per le altre squadre, anche perché i tempi per rimediare sono stretti. Tra qualche giorno dovrebbe arrivare la conferma del Panza Grand Prix (rimandato lo scorso 8 settembre) che sarà disputato il prossimo 20 ottobre e non ci sarà quindi nemmeno il tempo per metabolizzare la gara ischitana.

L’associazione GdC Official ringrazia gli sponsor, i partecipanti, i sostenitori e le autorità che hanno permesso lo svolgersi della manifestazione. Un ringraziamento particolare va a Ottorino Mattera, al Comandante della Polizia Municipale di Ischia e, ovviamente, al Sindaco Ferrandino che ha fornito nuovamente tutto il supporto possibile ai carrocci del GdC Championship. Un grazie di cuore va anche al Comando di Polizia, alla Prefettura di Napoli e agli agenti del commissariato di Ischia.

Grazie.