Serrara Fontana Grand Prix 2012: tori alla carica.

Partito domenica 29 luglio con il Serrara Fontana Grand Prix, il GdC Championship 2012 ha un nuovo e giovanissimo protagonista: Paolo Romeo.

Mentre tutti davano per scontata la vittoria di Nicola Maltese (Jamaica Black), il risultato finale decretato dalla somma dei migliori 4 tempi ottenuti sulle 6 manche disputate, ha sorpreso tutti.

Podio_Serrara_Fontana_Grand_Prix

Nonostante sia stato l’artefice del miglior tempo registrato durante tutto il Serrara Fontana Grand Prix (1:20,522), Nicola Maltese nell’insolita veste di Matador, si è dovuto arrendere alle incornate dei tori Paolo Romeo e Michele Castaldi, allevati rispettivamente nelle scuderie Bad Bull e Red Bull, e “accontentarsi” del 3° posto.

Complice un assetto azzeccato dei veicoli e, soprattutto, la capacità dei singoli nel trovare subito il feeling con il tracciato, il cronometro ha premiato la costanza con cui i piloti sono riusciti ad affrontare le 6 sessioni utili. Il totale delle manche ha visto un distacco di un solo secondo tra il 1° (Paolo Romeo) e il 3° (Nicola Maltese) classificato e, addirittura, sono stati i decimi ad assegnare i gradini più bassi del podio favorendo per un soffio Michele Castaldi che, a bordo della sua nuova M5, si è aggiudicato la 2^ piazza.

I protagonisti

Paolo Romeo, che nella stagione di esordio ha già impressionato tutti per la sua velocità e costanza, con il risultato ottenuto nel Serrara Fontana Grand Prix dimostra di aver acquisito la maturità necessaria per salire sui gradini del podio. Infatti, nella passata stagione, nonostante il talento e uno dei veicoli più versatili in assoluto, Romeo si è sempre fermato a un passo dai risultati importanti. Con la giusta dose di esperienza fin qui maturata, vittorie e piazzamenti potrebbero arrivare anche nelle più agguerrite tornate del GdC Championsip 2012, dove, anziché il cronometro, la sfida si vincerà a suon di sorpassi.

Per Castaldi e Maltese, invece, il discorso è sostanzialmente diverso. Entrambi sono veterani del carroccio con esperienza da vendere, e questi primi risultati gli permettono di accumulare preziosi punti, importantissimi per la vittoria del campionato, obbiettivo che Castaldi l’anno scorso mancò per una manciata di punti.

I delusi

Giuseppe Impagliazzo (team Ferrari), vincitore del GdC Championship 2011, Vitaliano Polito (Calytto Racing) e Armando Scielzo (Jamaica White), rispettivamente; 7°, 6° e 15°, lasciano il circuito di Via Strada Militare con l’amaro in bocca. I risultati ottenuti non rispecchiano quanto di buono i piloti sono riusciti ad aggiudicarsi nella passata stagione, tuttavia, il campionato è solo all’inizio e per loro, cosi come per tutti gli altri delusi del Serrara Fontana Grand Prix, c’è ancora tempo per rifarsi.

La pausa estiva che durerà fino al 9 settembre 2012, giorni in cui si disputerà il Forio Grand Prix (TGV), darà tempo ai vari team di riorganizzarsi effettuando i dovuti ritocchi ai veicoli, utili non solo per ottenere risultati importanti nell’appuntamento più sentito dai partecipanti del GdC Championship, ma anche per entrare a far parte della cerchia di piloti che potranno ambire al titolo.

Serrara Fontana Grand Prix classifica e tempi

GdC Championship 2012 Classifica Piloti

GdC Championship Classifica Team

Un pensiero su “Serrara Fontana Grand Prix 2012: tori alla carica.

Rispondi