Spettacolo & spettacolo

Se qualcuno pensava che il campionato GdC 2011 avesse potuto sovvertire l’ ordine delle cose proponendo un volto nuovo sul gradino più alto del podio, sarà rimasto deluso dal risultato ma sicuramente non per lo spettacolo offerto in pista dai 26 piloti iscritti al Trofeo Ayrton Senna 2011: con i primi 4 classificati racchiusi in meno di 2,8 secondi dopo la somma dei tempi di 4 discese, c’ è poco altro da dire su come i piloti non si siano rispamiati aggredendo le curve di Calimera. Ma torniamo ai risultati della gara: Impagliazzo rivince e si conferma l’uomo da battere (suo anche il miglio crono) ed ormai i due piloti in rosso tirano a sorte per chi debba aggiudicarsi la vittoria anche se Monichetti (complice qualche errore di troppo) non è mai entrato nel vivo di questa gara. Al secondo posto troviamo un rinato Polito del Calytto Racing che dopo il secondo posto di Casole d’ Elsa, si riconferma molto competitivo alla guida del suo nuovo e competitivo carroccio e conquista il primo trofeo in una competizione GdC. Meritatissimo terzo posto per Dario Maltese del Jamaica Team che con una guida pulita e precisa, aggiunge il secondo trofeo alla bacheca del suo Team dopo quello conquistato da Scielzo al Winter Trophy 2010. Castaldi Michele (Red Bull) resta appena fuori dal podio ma conferma la sua competitività (e quella del suo nuovo veicolo) in vista delle prossime gare. Da segnalare l’ otima prova di D’ Ambra Giovanni (Calimera Speedy), Calise Giuseppe (Red Bull), Romeo Paolo (El Coyote) e Dicolantonio “Fox” Pierpaolo (Buattoni Corse). Tra i delusi (e le delusioni) di questa competizione possiamo sicuramente elencare: Monichetti Giovanni (vincitore del 2010), Robinia Luigi (Calytto Racing), Mattera Giorgio (Calymera Speedy-autore del miglio tempo del 2010)…ma anche altri concorrenti si aspettavano qualcosa in più da questa gara, fatto stà che il cronometro non perdona e l’ efficientissimo e preciso sistema di cronometraggio utilizzato dai cronometristi della Federazione Ufficiale non ha dato adito a polemiche e tutta la manifestazione si è svolta regolarmente con una fluidità unica. Intanto, il nuovo sistema di punteggio del campionato (sarà pubblicato a breve), vede i primi 16 piloti raccogliere punti utili e la stagione, che si preannuncia lunga e combattuta, vedrà sicuramente la classifica cambiare diverse volte; intanto, la nuova associazione ha dimostrato di essere all’ altezza della situazione ed ha introdotto divese novità tecniche che hanno integrato il lavoro dei cronometristi; bello anche il nuovo podio (finalmente) e utile (se non vitale) il frigo alla partenza con bibite a disposizione di concorrenti e non…Una giornata trascorsa in compagnia in una atmosfera cordiale è stato l’ingrediente principale di questa gara e l’ A.S. GdC ringrazia tutti: dalle autorità del comune di Serrara Fontata agli Sponsor, dalla Croce Rosa ai vigili, a Andy DJt e tutti coloro che hanno reso la cosa possibile. Intanto mancano meno di 20 giorni alla gara più attesa dell’ anno: il Trofeo Gilles Villeneuve

Rispondi