Tempi…stretti

I primi due divisi da meno di un secondo dopo la somma dei tempi di 3 discese…I primi quattro racchiusi in meno di un secondo e mezzo e i primi 20 in 10 secondi: se qualcuno pensa ancora che le gare a tempo come il Trofeo A. Senna 2010 siano poco combattute, dovrà giocoforza ricredersi. Non ci saranno i sorpassi, le sportellate, ma vedere i piloti affrontare le curve sfidando tutte le leggi della fisica nel tentativo di recuperare quel decimo di secondo che potrebbe farlo risalire in classifica ha comunque il suo fascino…sicuramente diverso dalle gare testa a testa e forse lo spettacolo offerto è più da intenditori, ma perfezionando ancora qualcosa (ad esempio un display luminoso che indica il tempo del pilota alla fine della discesa) anche il pubblico “comune” risulterebbe più coinvolto.

Rispondi